Mercoledì tutti al #Cinema

_Ti porterò sempre al cinema in quei giorni feriali ad ingresso ridotto…_ cantano i Toromeccanica, un piccolo ma grande gruppo musicale salentino , in “L’amore ai tempi della crisi”. Si, perché oramai tutti approfittano dell’ingresso ridotto al cinema di mercoledì! Ed eccoci correre a vedere le ultime uscite, ma soprattutto gli onorati film soggetti ad una o più candidature all’Oscar, perché il toto Oscar è ormai partito all’impazzata e il countdown incalza! Eccoci giudicare chi merita e chi non merita la tanto ambita candidatura che dovrebbe essere sinonimo di qualità, in teoria indiscussa ma in pratica discutibile; eccoci scommettere su chi vincerà e chi rosicherà (a proposito: pray for Leo!); eccoci scommettere su chi indosserà l’abito più bello del reame Hollywoodiano e chi invece sfoggerà look sfioranti l’abbisso del cattivo gusto.

Il dado è tratto, i film sono in programmazione o in prossima uscita, ed ora spetta solo a noi esprimere il nostro modesto e tutto personale parere in attesa di condividere o criticare il verdetto finale.

Ma se la strada da percorrere in questa maratona alla visione completa è ancora lunga, ecco i film assolutamente da non perdere, che susciteranno sicuramente in voi emozioni autentiche, positive o negative che siano:

 

•1 _THE DANISH GIRL

Un film di TOM HOOPER

img_6691

Una struggente, inusuale e beffarda storia d’amore, dove la determinazione trionfa senza soppiantare i sentimenti che latenti permangono in uno stato di moto rettilineo uniforme. Lacrime e sorrisi. Tema ripescato negli annali ma mai così attuale, in questo clima contemporaneo che fermenta di coming out, di transgender, di coppie di fatto e di family e antifamily day. Un estasiante Eddie Redmayne e una soprendente Alicia Vikander si tuffano con talento e devozione in interpretazioni da primato in un contesto in cui la regia e fotografia rasentano la perfezione. Il vero capolavoro pittorico sta proprio nelle sapienti inquadrature. Il mio preferito.

 

•2 _JOY

Un film di DAVID O. RUSSELL

img_6692

Sfiora velatamente il grottesco, celando una vena umoristica in sottofondo che galleggia su di un orizzonte catastrofico. Anche qui la determinazione della protagonista capeggia imperterrita sino alla fine, Bella la morale, che ricorda che si può sempre risorgere dal torpore dei periodi bui, che ci si può sempre rialzare trionfanti quando le aspettative di sogni desiderati calano precipitosamente. Robert De Niro, Jennifer Lawrence e Bradley Cooper sono il cast d’eccezione.

 

•3 _THE REVENANT

Un film di ALEJANDRO GONZALEZ INARRITU

img_6693

La prima cosa che mi viene da dire? Vietato ai vegetariani! Perché ci sono scene troppo crude, nel vero senso della parola! E vietato ai narcolettici, perché lenta e inesorabile scorre l’epicamente indelineata trama di questo lungo film. La coltre di una neve perenne regala suggestioni idilliache ad una scenografia davvero notevole. Discutibili gli effetti speciali. Indiscutibile invece l’interpretazione Leonardesca, che selvaggiamente deruba l’immortalità a Gesù Cristo (i cristiani non me ne vogliano!). Ora c’è solo da capire se davvero l’Oscar tanto desiderato potrebbe andare all’orso.

 

•4 _IL CASO SPOTLIGHT

Un film di THOMAS MC CARTHY

img_6689

Cronaca passata, presente e futura di storie vere e quanto mai attuali. Tratti somatici di un giornalismo investigativo paziente e compromettente, impronta incalzante e decisa. Vuole porsi ad esempio di onestà nella lotta contro l’omertà e la corruzione; vuole dimostrare una fiducia quasi sconfinata in quella che vuole provare ad essere una stampa libera.

 

•5 _CAROL

Un film di TOD HAYNES

img_6688

Elegante e raffinato nelle scene, a tratti apatico e maldestro nel susseguirsi del racconto. Quest’anno va di moda parlare di amori omosessuali, ma ciò non desta più stupore, figuriamoci se poi l’avanzare procede lento e privo di maliziosa sapidità. Iniziali e incomprensibili giochi di sguardi, gesti gentili che assumono una ponderata valenza smaniosa, suscitano una vana curiosità che lentamente si esaurisce, inesorabile, sino alla fine. D’inesauribile bravura Cate Blanchett, di un’inerte esuberanza repressa Rooney Mara.

Annunci
Mercoledì tutti al #Cinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...